Riteniamo che l’approfondita visita odontoiatrica sia davvero il momento più importante per il corretto percorso del paziente nel nostro studio.
Durante la visita il paziente ci spiega innanzitutto le proprie esigenze (dolore, denti mancanti, denti vacillanti, denti da sostituire, problemi estetici ed altre ancora) ed il medico sarà in grado di intercettare patologie e problemi che il paziente non è ancora in grado di percepire.
Infatti numerose patologie dei denti e delle mucose, quando sono in fase iniziale, non provocano dolore. Il dolore, a livello dentario, è purtroppo un campanello d’allarme tardivo e viene avvertito dal paziente quando la compromissione di un dente è già in fase avanzata con coinvolgimento della polpa dentaria (nervo) e conseguente necessità di devitalizzazione.
Con un’accurata visita, anche e soprattutto con l’utilizzo di strumenti di ultima generazione (radiologia e telecamera intraorale digitali), siamo in grado di ‘scovare’ carie iniziali asintomatiche e/o infiltrazioni cariose di vecchie otturazioni che potranno essere curate in maniera poco invasiva e con costi contenuti.

TELECAMERA INTRAORALE

E’ uno strumento di ultima generazione, estremamente poco invasivo, che permette di scattare agevolmente immagini di particolari anche piccoli di zone della cavità orale. Le immagini vengono automaticamente inviate al computer che le visualizza e ne permette l’ulteriore ingrandimento.


RADIOGRAFIA DIGITALE


Nella radiografia digitale i raggi X invece di impressionare una pellicola radiografica agiscono su di un apposito sensore digitale che, come avviene per la telecamera intraorale, invia direttamente le immagini al computer. Tali immagini possono essere modificate in termini di esposizione e contrasto ed ingrandite a seconda delle necessità del medico.
Le lesioni cariose appaiono in radiografia come zone più scure rispetto alla tonalità di grigi del dente.


Nell’magine radiografica possiamo osservare, indicata dalla freccia rossa, una carie iniziale a carico del secondo premolare superiore destro presente sulla sua superficie interprossimale (tra il secondo ed il primo premolare). In assenza di radiografia non sarebbe stato possibile intercettare tale lesione cariosa.


In quest’altra radiografia la freccia verde indica due carie interprossimali in fase iniziale mentre, in corrispondenza della freccia rossa, possiamo osservare una carie di dimensioni molto maggiori.
Le carie che si formano tra un dente e l’altro sono quasi sempre molto difficili da osservare a livello clinico. Senza radiografia esse passano sovente inosservate. Essendo inesorabilmente destinate ad ingrandirsi ed a penetrare verso la cavità pulpare (nervo) ecco quanto risulta fondamentale affrontarle sul nascere.

COMUNICAZIONE MEDICO-PAZIENTE


Negli ultimi anni abbiamo assistito a una decisa accelerazione nel cambiamento del rapporto tra pazienti e medici. Quello che per i nostri genitori e nonni era considerato più che altro un rapporto puntuale di intervento all’insorgere di patologie è man mano diventato un percorso continuo di prevenzione e terapia. Dalla cura della malattia siamo passati al prendersi cura del paziente in senso più ampio. Questa è una vera e propria evoluzione culturale ma ha risvolti anche molto pratici. Uno molto importante è che il paziente si aspetta una comunicazione dettagliata e articolata in tutte le fasi del suo rapporto con non solo il medico che si occupa di lui ma in generale di tutto il personale di studio.
La spiegazione chiara e precisa di quelle che sono le patologie odontoiatriche dei nostri pazienti ed i conseguenti piani di terapia è un punto fondamentale a cui, nel nostro studio, prestiamo molta attenzione.
Dopo la vera e propria visita odontoiatrica alla poltrona il paziente è invitato ad accomodarsi nello studio privato del medico il quale illustrerà, in maniera precisa ed il più possibile esauriente, con l’ausilio delle immagini acquisite ed altre immagini di esempi di trattamento, la situazione orale e le diverse possibilità di intervento.
Non ci stancheremo mai di ripetere che la comunicazione ed il dialogo sono uno dei punti forti del nostro studio.